lunedì 20 marzo 2017

Torta multistrato con crema al pistacchio



Rieccomi!!!
Marzo è sempre un mese ricco di eventi: ci sono un sacco di compleanni (Carlo, nonna Teresa, Francesco e, per ultima, mia sorella :)) e quindi ci sono in programma tantissimi eventi famigliari :)
Questa torta l'ho preparata per domenica per festeggiare i papà: il mio, che siamo andati a trovare per l'occasione e Mimmo :)
La base è una chiffon cake che ho poi farcito con una crema fatta con panna e semilavorato di pistacchio: molto golosa, a noi è piaciuta molto!

Ecco gli ingredienti:
Chiffon cake
3 uova
100 g zucchero
145 g farina 1
mezza bustina di lievito per dolci
4 g cremor tartaro
60 ml olio semi di mais
100 ml acqua
aromi (vaniglia e cannella)

Crema al pistacchio
2 confezioni di Hoplà panna di soia
3 cucchiai di semilavorato di pistacchio

Per guarnire
pistacchi tritati

In una ciotola unire (senza amalgamare) la farina con lo zucchero, il lievito, l'olio, l'acqua, i tuorli, un pizzico di sale e gli aromi. Montare a neve fermissima gli albumi con il cremor tartaro, amalgamare gli altri ingredienti e poi unire gradatamente gli albumi. Versare in uno stampo (io ho usato quello da soufflè in pyrex) rigorosamente NON imburrato e/o oliato e infornare nella parte più bassa del forno a 160° per 50' e poi 175° per 10'.

Appena pronta sfornarla subito e rovesciarla su un piano rialzato.

Preparare la crema al pistacchio aggiungendo il semilavorato di pistacchio alla panna, montare il tutto e farcire la torta ormai fredda e tagliata orizzontalmente in 2 o 3 (dipende da quanto siete golosi!!). Rifinire ricoprendo la torta con la crema al pistacchio e spolverare con i pistacchi tritati.


venerdì 3 febbraio 2017

Torta di grano saraceno e marmellata



Da un po' di giorni ero alla ricerca di una torta da mangiare a colazione e finalmente, ieri, mentre preparavo pane e marmellata a Carlo, ho avuto l'illuminazione: una buonissima torta con la farina di grano saraceno e la marmellata.
L'aspetto negativo di questo torta, che poi è anche il motivo per cui finora l'ho preparata pochissime volte, è che la ricetta originale prevede tantissimo burro, così ieri mi son messa a cercare nel web e ho trovato questa, visto il risultato credo entrerà ufficialmente nelle mie torte preferite :)))

Ecco gli ingredienti per uno stampo di 18 cm (le dosi sono uguali a quelle del sito indicato sopra tranne lo zucchero che ho provato a ridurre un pochino)

100 g di farina di grano saraceno
  60 g zucchero di canna
  65 g olio di semi di girasole
  50 g farina di mandorle
    2 uova
   un pizzico di sale
  10 g lievito per dolci
marmellata per farcire (io ciliegie)

Sciogliere lo zucchero nell'olio, aggiungere i tuorli, le farine e il lievito.
A parte montare gli albumi con un pizzico di sale e incorporarli delicatamente all'impasto.
Trasferire in uno stampo precedentemente unto e infornare a 180 gradi per circa mezz'ora (fa sempre fede la prova stecchino).
Sfornare la torta e, quando completamente raffreddata, tagliare a metà e farcire con la marmellata preferita!

lunedì 30 gennaio 2017

Riso con barbabietola rossa



Cercate un piatto originale, colorato e...saporito?
Bene, questa ricetta fa per voi!
L'ho vista su "Cucina Moderna" di febbraio e ho deciso che avrei dovuto provarla (anche perchè in frigorifero ho sempre delle barbabietole crude che non so come cucinare :))) )
È un piatto veloce da preparare, è profumato grazie alla curcuma e allo zenzero e poi è veramente buono!

Ecco "la mia versione" della ricetta (per 2 persone):
120 g riso Carnaroli integrale
1 barbabietola rossa cruda di circa 200g
1 costola di sedano
(ca) 1/2 l brodo vegetale
10 g curcuma
20 g zenzero fresco (la ricetta originale ne prevedeva 10, io ho abbondato!)
olio evo
sale

Sbucciare la barbabietola e tritarla nel mixer insieme al sedano privato dei filamenti, trasferire il tutto in un pentolino con un cucchiaio di olio evo e far insaporire per 2 minuti, aggiungere il riso, far tostare per altri 2 minuti e poi iniziare la cottura aggiungendo il brodo man mano che il riso lo assorbe. 
Aggiungere la curcuma (io ho usato quella in polvere, penso che l'ideale sia usare quella fresca) e lo zenzero grattuggiato e continuare la cottura in base a quanto indicato per il riso prescelto.
Aggiustare di sale e, una volta cotto, lasciar riposare un minuto, impiattare e mangiare!


venerdì 20 gennaio 2017

Frittelle di pasta cresciuta con cavolfiore


Ho assaggiato queste frittelle a casa di un'amica e me ne sono innamorata subito: sono morbide, sfiziose e gustosissime. Noi le abbiamo preparate con il cavolfiore, ma in realtà si possono utilizzare tantissime altre verdure, spazio alla fantasia!
Ovviamente dopo il pranzo ho subito chiesto la ricetta a Claudia, che mi ha detto che usa le dosi ad occhio, così ho cercato un po' in rete e ho provato...risultato più che soddisfacente, e con una birretta ci stanno alla grande! :)

Ecco gli ingredienti
125 g farina 0
125 g acqua
1 cucchiaino di malto (o zucchero)
mezzo cubetto di lievito
sale
1 cavolfiore piccolo già lessato

olio di arachidi per friggere

Intiepidire l'acqua e scioglierci dentro il lievito e il malto, aggiungere la farina e impastare fino ad ottenere un composto uniforme e molto appiccicoso, aggiungere il sale e il cavolfiore schiacciato con una forchetta, coprire con della pellicola trasparente e far lievitare per almeno 3 ore (io ho messo tutto in forno con la luce accesa).
Scaldare l'olio e, una volta raggiunta la temperatura, tuffarci dentro delle cucchiaiate di impasto, far dorare, poi trasferire su un piatto con carta assorbente e mangiare, son buonissime calde!!!



venerdì 13 gennaio 2017

Danubio dolce




Primo post dell'anno!!
Ormai le feste sono solo un lontano ricordo, ma i dolci continuano ad essere sfornati, di quello non ci si stanca mai!! :))
Quello di oggi l'ho visto nel bellissimo blog di Pandizenzero: appena ho visto la ricetta me la sono salvata con la promessa di farlo al più presto...ed eccolo!
La preparazione è abbastanza veloce, se si tolgono le 4 ore di lievitazione ovviamente :D

Ecco gli ingredienti (un po' modificati rispetto all'originale):

250 g farina multicereali
mezzo cubetto di lievito fresco
130 g latte (io di cocco)
1 cucchiaio di malto (io d'orzo)
10 g olio di girasole
20 g olio evo
un pizzico di sale
cannella

Per il ripieno
crema spalmabile al cioccolato (vedi preparazione sotto: 80 g nocciole tostate, 70 g zucchero, 100 g cioccolato e 130 g latte - io sempre cocco)
mezza banana

Preparare l'impasto miscelando la farina con il lievito sciolto in un po' di latte tiepido, lo zucchero, l'emulsione di olii e latte, cannella e, per ultimo, il sale.
Formare una palla e mettere a lievitare in una ciotola unta d'olio (io ho messo tutto in forno con la luce accesa) coperta con della pellicola.
Nel frattempo preparare la crema spalmabile tritando in un mixer le nocciole con lo zucchero e il cioccolato, trasferire tutto in un pentolino, aggiungere il latte e far sobbollire per qualche minuto.
Mettere in una ciotola e far raffreddare, ecco la mia cremina prima del raffreddamento:


Riprendere l'impasto lievitato, formare delle palline (le mie erano all'incirca 20 g l'una), stenderle un po' con le mani e inserirci un cucchiaino di crema cioccolato e nocciole e una fettina di banana, richiudere bene, disporle in uno stampo di 20 cm di diametro e proseguire fino alla fine dell'impasto.
Coprire con pellicola e far lievitare per un'altra ora.

Questo è il mio danubio prima di essere infornato:

Accendere il forno a 180 gradi, spennellare il danubio con del latte, mettere la granella di zucchero (se piace) ed infornare per 40-45': anche se con il profumo sarà difficile resistere, far raffreddare prima di mangiare ;)