martedì 23 agosto 2016

Involtini di melanzane e tofu



Rieccomi! Son tornata! Noi le vacanze le abbiamo fatte a luglio, siamo stati nel meraviglioso Salento, agosto, invece, l'abbiam passato e lo stiam passando a Milano durante la settimana e di nuovo in Puglia (dai nonni stavolta!) nei fine settimana per andare a trovare Carlo...che dire, il tempo non è stato sempre dei migliori, ma le vacanze son sempre apprezzatissime da tutta la famiglia :)
Fra un viaggio e l'altro ho scoperto sul blog "La Regina del Sapone" questi involtini e ho subito deciso che li avrei dovuti copiare il prima possibile :)
Il fatidico giorno è stato ieri e devo dire che sono proprio buoni, ci son piaciuti tantissimo, non sono velocissimi da fare perchè bisogna grigliare le melanzane, ma comunque ve li consiglio!!!

Ecco gli ingredienti per 2 persone (ovviamente modificati un po' rispetto all'originale):

1 melanzana di medie dimensioni
1 panetto di tofu da 125g (io ho provato il tofu Granarolo e mi è piaciuto molto)
foglie di basilico fresco
capperi
passata di pomodoro
olive taggiasche denocciolate
origano
olio evo
sale

stuzzicadenti per sigillare gli involtini

Tagliare la melanzane a fette spesse mezzo centimetro, disporle in una ciotola piena di acqua e sale e lasciarle riposare per circa 20'. Passarle sulla griglia per farle diventare morbide e, successivamente, iniziare la preparazione degli involtini disponendo su una fetta di melanzana una strisciolina di tofu, qualche cappero (in base ai vostri gusti) e una foglia di basilico, arrotolare partendo dalla parte più stretta e fissare con gli stuzzicadenti. Procedere con tutte le fette di melanzane.
In un tegame preparare la salsa al pomodoro facendo rosolare un cucchiaio di olio evo con la passata di pomodoro (circa 100-150 ml), l'origano e le olive, adagiarci gli involtini e far cuocere per 15-20',


servire tiepidi.

PS: io non ho aggiunto sale da nessuna parte (a parte quello usato per le melanzane) perchè i capperi che ho utilizzato erano sottosale...


venerdì 8 luglio 2016

Bevanda di limone e zenzero




...con questo caldo non ho assolutamente voglia di stare ai fornelli (si vede, eh? Non pubblico ricette da un mese!), però mi piace un sacco preparare bevande fresche e dissetanti.
Quasi ogni giorno io e Carlo prepariamo dei succhi che, visto che sceglie lui, contengono sempre mela e melone (cetriolo e sedano li aggiungo io a sua insaputa :D), oggi invece, dopo che me ne ha parlato mia madre ho preparato questa "limonata zenzerosa": è facile e veloce da fare, richiede di stare ai fornelli, ma veramente poco e poi servono pochissimi ingredienti per prepararla, eccoli:

1 limone
1 pezzo di zenzero (a gusto, io abbondo sempre)
1 lt di  acqua naturale

Lavare bene il limone, pelarlo a vivo e tagliarlo in 4 parti, sbucciare lo zenzero, mettere tutto in una casseruola con l'acqua e portare ad ebolizzione. Cuocere per 10 minuti, poi far raffreddare e servire fresco.

martedì 14 giugno 2016

Quinoa con pesto di pomodori secchi





...da quanto tempo non scrivo! Più di un mese, mannaggia! Devo recuperare :) e con questo piatto inizio bene: è molto gustoso, piacevole al palato e ideale d'estate perchè si può preparare in anticipo e mangiare a temperatura ambiente, ecco gli ingredienti (la ricetta l'ho copiata da weveg di giugno):

200 g quinoa (se riuscite usate quella mista che darà un tocco più colorato al piatto, io non l'ho trovata e ho usato solo quella bianca)
12 pomodori secchi sott'olio
20 g basilico
2 cucchiai di capperi (io sott'olio)
60 g di mandorle spellate
1 arancia
scorza di 1 limone
peperoncino (facoltativo, io non l'ho messo)
olio
sale

Far cuocere la quinoa come indicato nella confezione e, nel frattempo, trasferire nel mixer i pomodorini, le mandorle, i capperi, l'arancia spellata e il peperoncino e frullare aggiungendo l'olio necessario  per ottenere un pesto fluido.
Scolare la quinoa  non appena è pronta e condirla con il pesto, aggiungere la scorza di limone grattuggiata e decorare con le foglie di basilico


lunedì 9 maggio 2016

Mousse al caffè


Questa ricetta l'ho vista più di un mese fa dal sito di "in cucina con Benedetta", me la son segnata e finalmente, venerdi sera l'ho preparata!
È molto buona, ho un unico consiglio: far addensare bene la crema sul fuoco, io sono stata troppo precipitosa e il risultato finale è che la mousse non era spugnosa, ma cremosa... ;)
Ecco gli ingredienti:

  25 g amido di mais
500 ml latte
    3 cucchiai di caffè solubile
    2 uova
150 g zucchero
200 ml panna

Sciogliere l'amido di mais in un po' di latte, versare il resto in un pentolino, portarlo ad ebollizione, togliere dal fuoco e aggiungere il caffè solubile.
In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere l'amido sciolto nel latte, il latte con il caffè, mettere in un pentolino e portare ad ebollizione per fare addensare la crema, togliere dal fuoco, coprire con pellicola aderente alla crema e lasciar raffreddare.
Montare la panna e, una volta che la crema sarà diventata tiepida, aggiungerla gradatamente, versare il tutto in bicchierini precedentemente decorati con cioccolato fuso, riporre in frigorifero e servire dopo almeno 3 ore.

martedì 3 maggio 2016

Gnocchi di farina di farro e ceci




...Rieccomi!!
È stato un Aprile intenso, ma è finito finalmente e adesso ritorno con qualche ricettina fresca fresca...
Ieri sera ho provato a fare questi gnocchi: la cosa bella è che sono velocissimi, quindi si adattano molto bene ad una preparazione quasi last minute, sono molto saporiti (ovviamente deve piacere il gusto della farina di ceci!!), a noi 3 son piaciuti tanto!!

Vi lascio gli ingredienti per gli gnocchi:
100 g farina di farro integrale
100 g farina di ceci
150 ml circa di acqua calda
sale

e per il condimento:
passata di pomodoro
olive taggiasche
capperi
olio evo

Scaldare l'acqua senza farla bollire, togliere dal fuoco e aggiungere gradatamente in una ciotola dove si sono precedentemente setacciate le 2 farine fino ad ottenere un impasto maneggiabile, aggiungere il sale e trasferire il tutto su una spianatoia infarinata.
Formare un salamone e, con l'aiuto di un coltello, tagliare in pezzettini larghi circa 1 cm. Pasarli con una forchetta o con una grattugia (ecco foto dei miei fatti insieme a 2 validi aiutanti: uno, si vede in foto, era di plastica e si è limitato a guardare, l'altro, invece, ha sistemato gli gnocchi nei piatti :)) ).



Preparare il condimento scaldando la passata di pomodoro (circa 200g) in un pentolino con dell'olio evo, aggiungere un cucchiao di olive denocciolate e un cucchiaino di capperi.
Far cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata fino a quando vengono a galla e condire a piacere.

mercoledì 30 marzo 2016

Muffin mostriciattoli



Ecco degli altri dolcetti che ho preparato per la festa di Carlo: son semplicissimi muffin allo yogurt resi simpatici dagli occhietti :)))
Avrei potuto preparare dei muffin con gocce di cioccolato per renderli più golosi, ma l'ho volontariamente omesso visto che tutti gli altri dolci della festa ne contenevano molto!!! Non essendo farciti con creme sono adatti anche all'inzuppo, ecco la ricetta:

1 vasetto (125 g) yogurt al gusto preferito (io banana)
1 vasetto (dello yogurt) di olio di semi
1 vasetto di zucchero (la ricetta originale ne prevede 2, ma io, come sempre!, riduco!!)
3 vasetti di farina
3 uova
1 bustina di lievito per dolci

Sbattere le uova con lo zucchero fino a renderle spumose, aggiungere l'olio, lo yogurt, gradatamente, la farina e, per ultimo, il lievito setacciato. Versare l'impasto in pirottini di carta posizionati nello stampo per muffin e infornare a 180 gradi per circa mezz'ora, sfornare e decorare a piacere :)




martedì 15 marzo 2016

Torta Ragnatela...con ragno :)





Finalmente il we è finito! Carlo ha compiuto 4 anni e abbiamo passato 3 giorni intensi di festeggiamenti: fin qui niente di male, peccato che ho dovuto sempre cucinare io e, adesso che è finito tutto, posso dire di esserne felice :)
L'unica richiesta di Carlo in merito alle varie torte è stata che fossero esclusivamente al cioccolato e così ho fatto lo sforzo (:D) di prepararle...questa è l'ultima delle 3 (la prima non mi è venuta bene e non ho neanche avuto il tempo di fotografarla perchè i bambini l'hanno assalita!!)
Per questa ho preso spunto da varie ricette in rete, ne cercavo una senza farina per mangiarla con Lorena, Nico e Andrea e, alla fine, con un po' di mix e ritocchi vari, ecco come preparare la golosa torta al cioccolato fondente:

500 g ricotta (io di capra)
130 g zucchero (io ho usato 100 g di zucchero di canna e 30g di zucchero semolato)
   3 uova e 1 tuorlo
 70 g cacao amaro

Per farcire
marmellata qb
panna montata (io ho usato Dolceneve per renderla più solida)

Per decorare
150 g cioccolato fondente
150 ml panna per dolci
  30 g cioccolato bianco

Montare i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi; in un'altra ciotola stemperarare la ricotta con il cacao, montare gli albumi a neve ferma e poi mescolare tutti gli ingredienti incorporando gli albumi per ultimi e molto delicatamente.
Trasferire l'impasto in uno stampo di 20 cm di diametro precendemente rivestito di cartaforno e infornare a 170 gradi per 70', controllare bene la cottura con uno stecchino.
Una volta che la torta è completamente raffreddata, tagliarla a metà e farcirla con la marmellata e la panna, ricoprire con l'altra metà di torta e preparare la glassa.



Scaldare la panna senza farla bollire, spegnere il fuoco, aggiungere il cioccolato fondente e mescolare fino a completo scioglimento. Versare metà della glassa (ancora calda) sulla torta, con l'aiuto di una spatola ricoprirla interamente poi porre in frigorifero a solidificare per 15 minuti.
Tirar fuori la torta dal frigorifero, stendere un altro velo di glassa, sciogliere (senza rimettere in frigorifero la torta) il cioccolato bianco e poi, con l'aiuto di una sacca da pasticcere disegnare tanti cerchi partendo dal centro (come si nota dalla foto, io ho avuto qualche problema con il cioccolato bianco fuso!!!). Infine, utilizzando uno stecchino, fare delle righe partendo dal centro verso l'esterno e a questo punto la ragnatela è pronta, far riposare in frigorifero per un paio d'ore.